Nota Settimanale 25 Luglio 2017

fronte notaCare amiche e cari amici,

Esordisco con una buona notizia: finalmente approvato in Senato il Decreto Vaccini. Ecco una breve sintesi grafica per chi avesse necessità di un chiarimento:

Sempre complesso il clima legato all’emergenza immigrazione. Riporto la dichiarazione di Sebastian Kurz, Ministro degli Esteri dell’Austria: “Pretendiamo che venga interrotto il traghettamento di migranti illegali dalle isole italiane, come Lampedusa, verso la terraferma”. Meno male che in Austria avevano vinto le elezioni i verdi di Van der Bellen, pensate il tenore delle dichiarazioni se avessero vinto i neonazisti? Il Brennero probabilmente sarebbe già stato militarizzato. Le istituzioni europee e italiane siano ferme a condannare queste ingerenze e attacchi che non hanno alcun fondamento di esistere, come dichiarato dallo stesso Ministro Minniti, e che continuano da qualche settimana. Senza calcolare che il passaggio di migranti dal Brennero è giornalmente inferiore alle 5 persone. Inoltre, esternazioni di questo tipo fanno ben capire come la questione immigrazione sia vista da molti Paesi come un problema solo italiano, con proposte improbabili calate dall’alto che si fondano su clichés che non stanno nè in cielo nè in terra e che denotano anche la poca conoscenza della geografia italiana (quanto è grossa Lampedusa?). Ribadisco, sia ferma la risposta italiana.

 

Martedì 18 luglio è stato danneggiato ad Agrigento il monumento in onore del giudice Rosario Livatino, ucciso dalla mafia nel 1990. Dopo l’episodio su Falcone di qualche giorno fa, un nuovo tentativo di eliminare la memoria, che invece rimane salda e si rinnova. Riporto nuovamente le parole di Pietro Grasso: “Dopo Falcone, Livatino: inutile tentativo di infangare così la memoria e l’esempio di chi ha onorato l’Italia con impegno e coraggio”. Nell’apertura della seduta di mercoledì il presidente ha inoltre ricordato Paolo Borsellino, a 25 anni dalla strage di via D’Amelio.

 

Mercoledì 19 importante audizione dei rappresentati della Riscossione Sicilia SpA sul Sistema di riscossione dei tributi negli enti locali: “Grosso problema della inesigibilità: si produce carta, ma non incassi”.

 

Infine alcune osservazioni sullo Ius Soli: Chi dice che il PD non sostiene la legge sullo Ius Soli commette semplicemente un errore. La verità è che ci confrontiamo con un problema numerico in particolar modo al Senato ormai da tempo; senza valutare un’agenda fitta di decreti legge da ratificare prima delle settimane centrali di agosto della pausa estiva (Vaccini, approvato questa settimana, Mezzogiorno,…). A chi dice che non lavoriamo a sufficienza (naturalmente c’è chi fa di più e chi meno), rimando a openpolis per presenze e produttività. Vorrei mostrare in dettaglio ad esempio il lungo lavoro svolto sul decreto vaccini da varie commissioni tra cui la V Commissione Bilancio, di cui faccio parte. Un lavoro importante, a detta dello stesso Ministro Lorenzin, che ha prodotto variazioni ed emendamenti utili a migliorare nella forma e nel contenuto la legge. Non è una scusante, un dietrofront di Gentiloni o del PD sullo Ius Soli, ribadisco, ma un valutare le forze in campo che sostengono questo importante provvedimento per prepararsi con attenzione alla battaglia parlamentare (perché battaglia è chiaro che ci sarà). I senatori PD sono compatti (almeno in base alla mia impressione, di quella del capogruppo e alle dichiarazioni di tutti), anche di più rispetto al testo unioni civili, ma, come saprete tutti, il Governo non si basa solo sui voti del PD se no avremmo proposto altre riforme, ben più coraggiose su molti temi (diritti, economia, ambiente). I voti sono sempre quelli presi da Bersani che ci hanno fatto vincere di poco nella precedente tornata elettorale. Ottimisticamente penso però che prendersi qualche settimana aggiuntiva possa servire a ricucire trattative in parlamento che sono attualmente in stallo e difficili e avere maggiori sicurezze per un risultato importante e necessario, che è previsto dal Governo, per settembre. Veglieremo noi senatori affinché i tempi non si dilatino e si arrivi a una reale discussione (anche attestando un risultato in negativo). Una cosa di cui sono fortemente convinta è però che sia meglio aspettare (poco tempo) pragmaticamente al fine di ottenere il risultato, piuttosto che forzare la mano e cadere miseramente. Non avremo infatti altre chance per riuscire ad arrivare a questa proposta di legge. Ho imparato che la politica è fatta anche e soprattutto di tempi e trattative (in alcuni casi estenuanti), attendere forse le poche settimane che ci allontanano da settembre può avvicinarci a un risultato più sicuro, per questo secondo me vale la pena aspettare mantenendo alta la soglia di guardia. Capisco la rabbia e la frustrazione per la mancata discussione in luglio da parte di tanti amici e compagni, ma se andasse male, cosa possibile se non probabile allo stato attuale, cosa avremmo ottenuto? Nulla, di andare a sbattere (metafora tanto gradita a Bersani). Nessuno avrebbe diritti tanto attesi quanto necessari e per questa legislatura (ormai al termine) il provvedimento sarebbe bruciato, sia con il voto di fiducia, sia senza (proposta Mdp). Preferisco attendere settembre e avere qualche possibilità in più (calcolando il lavoro della Ministra Finocchiaro con AP e ALA) piuttosto che giocarci male l’unica possibilità che abbiamo. Scusate se sono pragmatica, ma iniziare una battaglia difficile sapendo già di perdere mi appassiona poco, soprattutto con lo scarica barile possibile di un voto segreto che verrà certamente chiesto dalle destre.

 

Vi riporto a seguire gli impegni di questa SETTIMANA,
diretta dei lavori d’Aula su www.senato.it
Martedì 25 luglio- ROMA
Ore 11 Aula: Mozioni in materia di agricoltura.
Ore 13 V Commissione:
IN SEDE REFERENTE
Seguito esame ddl 2860 (d.l. n. 91/2017 – Crescita economica nel Mezzogiorno), Esame congiunto ddl 2874 (Rendiconto 2016) e ddl 2875  (Assestamento 2017).
IN SEDE CONSULTIVA
Esame testo ed em.ti ddl 2085-B (Legge annuale mercato e concorrenza), ddl 2284 (Modifiche al Codice di procedura civile), ddl 2287-bis, 459 e 1116-A (Disciplina del cinema, dell’audiovisivo e dello spettacolo), ddl 2541 (Piccoli comuni), ddl 2834-A (Legge di delegazione europea 2016-2017) e ddl 2879 (d.l. n. 99/2017 – liquidazione coatta amministrativa Banca Popolare Vicenza e Veneto Banca). Esame ddl 2801 (Disposizioni anticipate di trattamento). Esame Doc. XXII, nn. 14-17-18-bis (Istituzione Commissione parlamentare inchiesta traghetto Moby Prince). Esame em.ti ddl 2092 (Disposizioni in materia di cittadinanza) – Relatrice ZANONI. Esame ulteriori em.ti ddl 560 (Carta europea delle lingue regionali o minoritarie) e ddl 1119-B (Diffamazione). Esame em.ti testo unificato ddl 2490 e 2631 (Prescrizione del diritto alla restituzione dei libretti di risparmio). Esame congiunto ddl 1978 e 1765 ed em.ti (Accesso del figlio alle informazioni sull’identità dei genitori) – Relatrice ZANONI. Seguito esame ddl 119-1004-1034-1931-2012-B (Modifiche alla legge 6 dicembre 1991, n. 394, e ulteriori disposizioni in materia di aree protette), ddl 1638 (Riforma codice della strada), ddl 1715 (Vittime del dovere), ddl 2258 (Disposizioni in materia di conflitti di interessi) e ddl 2772 (Ratifica Convenzione costruzione impianto laser europeo e Protocollo adesione Federazione russa laboratorio ESRF). Seguito esame testo ed em.ti ddl 687 (Riacquisto cittadinanza italiani emigrati), ddl 1196 (Cittadinanza economica), ddl 1534 (Disposizione di corpo e tessuti post mortem) – Relatrice ZANONI, ddl 1847 (Università straniere in Italia), ddl 2236 (Disposizioni fiscali a favore studenti con disturbi apprendimento) – Relatrice ZANONI, ddl 2272 (Commercio equo e solidale), ddl 2280 (Albo nazionale pizzaioli), ddl 2323 (Fanghi depurazione agricoltura), ddl 2582 (Disposizioni in materia di composizione dei prodotti cosmetici) e ddl 2616 (Enoturismo). Seguito esame testo ed esame em.ti ddl 1473 (Misure fiscali a sostegno della famiglia) e ddl 2443 (Educatore socio-pedagogico, socio- sanitario e pedagogista). Seguito esame congiunto ddl 352 e 913 (Donazione da cordone ombelicale) – Relatrice ZANONI. Seguito esame congiunto ddl 447 e connessi ed esame em.ti (Settore funerario).
Ore 16.30 Aula: Seguito ddl non conclusi. Ddl n. … – Decreto-legge n. 89, settore creditizio (Scade il 16 agosto) (Ove trasmesso dalla Camera dei deputati). Ddl n. ….. – Decreto-legge n. 99, liquidazione coatta amministrativa Banca Popolare Vicenza e Veneto Banca (Scade il 24 agosto) (Ove trasmesso dalla Camera dei deputati). Ddl n. 2801 e connessi – Disposizioni anticipate di trattamento (Approvato dalla Camera dei deputati) (Ove concluso dalla Commissione). Ratifiche di accordi internazionali definite dalla Commissione Affari esteri. Documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari.
Mercoledì 26 luglio – ROMA
Ore 8 Commissione Federalismo Fiscale: Audizione del Presidente dell’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), Giorgio Alleva, su disuguaglianze, distribuzione della ricchezza e delle risorse finanziarie
Ore 9.30 Aula: segue
Ore 16.30 Aula: segue
Giovedì 27 luglio – ROMA
Ore 9.30 Aula: segue
Ore 16 Aula: Interpellanze ed Interrogazioni
Venerdì 28 luglio – BARDONECCHIA
Ore 16 Musica d’EstateRecital di pianoforte di Claudio Berra 

Domenica 30 luglio – TORINO
Ore 11.30 Annino Mele: Opere e Riflessioni Oltre il Carcere, incontro al Caffè Basaglia

 

Alcuni degli eventi a cui ho preso parte la scorsa settimana: 

Al Lago del Laux, in un posto bellissimo, nel programma di Scritto misto, Maria Airaudo (93 anni) racconta la sua vita: prima della resistenza, durante la resistenza e dopo la guerra. Ricorda le lotte operaie con due parole d’ordine: PACE e PANE. Prima della guerra non c’era nessuna assistenza alle partorienti. Il parto era considerato un fatto naturale e non era coperto dalla mutua. Ricorda una volta che una donna madre di 6 figli, avendo partorito da appena tre giorni, rientra in fabbrica e alla domanda “perché sei già rientrata”, lei risponde “e chi da’ da mangiare ai miei bambini?”. Questo e tanti altri ricordi della sua vita durante la resistenza e di appoggio ai partigiani. Ecco alcuni scatti:

 20246173_1642514592449897_6089341684304982720_n

20156031_1642515029116520_5155061626672363691_n 20156067_1642514222449934_3579491082062194622_n